Home Cosvig Silvestrini (Kyoto Club): «Efficienza energetica pilastro sottovalutato dell’economia verde»

Silvestrini (Kyoto Club): «Efficienza energetica pilastro sottovalutato dell’economia verde»

697
0
CONDIVIDI
Nuova assemblea programmatica, verso gli Stati generali della Green economy

Fonte: greenreport.it

Autore:

 

L’energia di origine fossile è sempre più costosa con la bolletta pagata per l’importazione dei combustibili fossili che è aumentata di oltre 23 miliardi di euro dal 2000. Efficienza e risparmio energetico sono la strada maestra per ridurre consumi, tutelare l’ambiente e creare occupazione. «L’efficienza energetica rappresenta il principale strumento per ridurre le emissioni di gas serra, oltre che per aumentare l’indipendenza energetica, per favorire la creazione di imprese e per incrementare l’occupazione – ha dichiarato Gianni Silvestrini (nella foto), direttore del Kyoto Club e coordinatore del gruppo di lavoro sull’efficienza e il risparmio energetico – Rappresenta un pilastro, spesso sottovalutato nella percezione pubblica, della green economy. È una delle aree che più facilmente consentono azioni positive sia sul lato economico che ambientale e per questo risulta particolarmente efficace in un periodo di crisi».
Per questo, nel proseguimento degli incontri preparatori in vista degli Stati generali della Green economy, che si terranno a Rimini a novembre, il prossimo 12 luglio l’Assemblea programmatica che si svolgerà a Milano affronterà il tema dell’efficienza e del risparmio energetico. I potenziali di sviluppo delle attività di risparmio e di efficienza energetica sono enormi, in numerosi settori, spiegano da Kyoto club: edifici, trasporti, apparecchiature, illuminazione, elettrodomestici, processi industriali.
Investimenti per il risparmio e l’efficienza energetica hanno positive ricadute sia sulla competitività economica, sia sulla sicurezza del futuro approvvigionamento energetico. Risultati importanti potranno essere raggiunti incrociando informazione, obblighi, incentivazioni, valorizzazione degli attori (dagli Enti locali virtuosi alle Esco) e soluzioni finanziarie innovative.
La nuova Direttiva sull’Efficienza energetica prevede misure che consentirebbero di ridurre i consumi, a livello europeo, di 150 Mtep e aumentare l’occupazione di 400.000 unità. All’Assemblea programmatica sul risparmio e l’efficienza energetica è prevista la partecipazione di più di 100 esperti provenienti da imprese, centri di ricerca e associazioni; è la seconda (dopo quella sulla mobilità) delle otto Assemblee programmatiche che si dovranno riunire in vista degli Stati generali della Green economy, organizzati dal ministero dell’Ambiente e dal Comitato organizzatore composto da 39 Associazioni di imprese green (tra le quali la Revet), che si svolgeranno a Rimini il 7 e 8 novembre prossimi, nell’ambito di Ecomondo.