Home Geotermia News Domenica torna il trekking geotermico, tra fumarole e cibi a energia rinnovabile

Domenica torna il trekking geotermico, tra fumarole e cibi a energia rinnovabile

Una passeggiata di 4,5 chilometri immersa in un paesaggio unico al mondo, alla scoperta dell’energia rinnovabile custodita nel cuore della terra

2271
0
CONDIVIDI

Una passeggiata di 4,5 chilometri immersa in un paesaggio unico al mondo, alla scoperta dell’energia rinnovabile custodita nel cuore della terra


Secondo i numeri messi in fila dal Centro Studi Turistici (Cst) di Firenze, sono state 120mila le presenze turistiche registrate nel 2016 all’interno dei sei Comuni geotermici protagonisti della guida turistica Toscana – Colline del vapore, e una parte considerevole di questi visitatori ha scelto di recarsi in questo fazzoletto di Toscana proprio per andare alla scoperta della geotermia: i dati (aggiornati al 2017) elaborati da Enel Green Power mostrano che ai luoghi simbolo della geotermia in Toscana è legato l’arrivo di oltre 60mila turisti l’anno, un successo merito anche di iniziative come quella dell’annuale trekking geotermico che torna adesso in calendario per domenica 13 ottobre.

Si tratta di un percorso suggestivo che si dipana lungo il bellissimo sentiero di manifestazioni naturali “Geotermia e vapore” che conduce dal Parco delle Fumarole di Sasso Pisano, nel territorio comunale di Castelnuovo Val di Cecina, al Parco delle Biancane di Monterotondo Marittimo; come ogni anno alla camminata si abbinerà l’opportunità di visitare la centrale geotermica “Sasso 2”, a Sasso Pisano, con tante attrazioni per l’intera giornata. L’iniziativa, aperta a tutti, è organizzata da Enel Green Power in collaborazione con le Amministrazioni comunali di Castelnuovo Val di Cecina e di Monterotondo Marittimo, nonché con l’associazione culturale “La Fumarola”.

Il programma, come informano dall’azienda, prevede il ritrovo alle ore 9:00 alla Chiesetta del Michelucci di Sasso Pisano: colazione offerta a tutti i partecipanti, visita delle manifestazioni naturali “Le Fumarole” e alle 9:30 partenza per la passeggiata lungo il sentiero accompagnati dalle guide ambientali del Consorzio turistico Volterra Valdicecina.

Il percorso di 4,5 km condurrà i partecipanti da Sasso Pisano al Parco delle Biancane, dove i partecipanti potranno sostare e ammirare un paesaggio unico nonché un panorama mozzafiato.

A partire dalle ore 11:00 saranno aperte anche le porte della Centrale “Sasso 2” con possibilità di visite guidate a cura del personale Enel Green Power.

Al termine della passeggiata un bus navetta porterà i partecipanti in centrale, dove per tutti i visitatori sarà a disposizione il menù della filiera geotermica preparato dalla Comunità del Cibo a Energia Rinnovabile – nata da un’intesa tra il Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (CoSviG), Slow Food Toscana e Fondazione Slow Food per la Biodiversità -, che oggi riunisce 29 aziende attive sul territorio all’insegna della sostenibilità: i partecipanti potranno gustare prodotti tipici delle aree geotermiche, dal basilico al formaggio fino ai salumi e altre specialità prodotte con materie prime toscane e utilizzando – in maniera prevalente – energia e/o calore derivante da fonti rinnovabili, in primo luogo la geotermia.

Alle 14:30 vi sarà infine la possibilità di partecipare ad un’escursione guidata con protagoniste le Terme etrusco romane del Bagnone, con l’evento che si chiuderà alle ore 17:00.