Home Geotermia News Dalla geotermia risorse per strade, giovani e turismo: gli ultimi bandi CoSviG

Dalla geotermia risorse per strade, giovani e turismo: gli ultimi bandi CoSviG

Contributi da centinaia di migliaia di euro dedicati allo sviluppo sostenibile del territorio

741
0
CONDIVIDI

Contributi da centinaia di migliaia di euro dedicati allo sviluppo sostenibile del territorio


Contributi per migliorare le strade consortili, per sostenere il turismo locale, i giovani e la natalità, per tagliare i costi del riscaldamento: sono solo gli ultimi esempi di bandi gestiti da CoSviG, su input e coordinamento dei Comuni, per mettere le risorse geotermiche a sostegno del territorio.

Anche durante la pandemia in corso, la coltivazione del calore naturalmente presente nel sottosuolo ha permesso di mantenere attivi servizi essenziali – come la produzione di calore per oltre 10mila utenti residenziali e di elettricità per più di un milione di persone -, ma anche l’impiego sul territorio delle royalties legate all’attività geotermoelettrica non si è mai fermata.

Su input del Comune di Pomarance, ad esempio, il Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (CoSviG) ha appena pubblicato un bando dal valore complessivo di 380mila euro per la realizzazione di investimenti dedicati alla manutenzione delle strade consortili; sempre per Pomarance ha visto la luce nei giorni scorsi il bando “Abitare – Rs” da ulteriori 50mila euro, che prevede un contributo alle famiglie che, per motivi tecnici, non sono servite dalla locale rete di teleriscaldamento geotermico, alle quali viene però indirizzato un sostegno per tagliare i costi del riscaldamento domestico.

Bando al quale si associa quello denominato “Abitare – Cs”, gestito dall’ufficio tecnico comunale, che mette a disposizione altri 50mila euro per interventi edilizi di manutenzione e restauro.

Contributi economici per tagliare le spese di riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria (tramite fonti energetiche rinnovabili) per gli immobili non allacciati al teleriscaldamento geotermico sono dedicati anche al territorio di Monteverdi Marittimo, in un bando pubblicato da CoSviG di concerto con il Comune.

Passando dalla zona geotermica tradizionale a quella amiatina, nelle ultime settimane sono invece tre i bandi dedicati al territorio di Santa Fiora: 100mila euro volti a sostenere l’offerta turistica locale – attraverso contributi per interventi di ristrutturazione, efficientamento energetico, ammodernamento di immobili –, l’erogazione di contributi economici per supportare l’indipendenza abitativa dei giovani (favorendo la ristrutturazione di abitazioni civili da parte di residenti under 40) e anche la natalità, grazie a un bonus bebè dedicato ai bambini nati o adottati dal 1° gennaio 2019 al 31 dicembre 2020.

Bandi che si innestano all’interno di un percorso pluriennale, dove simili iniziative hanno già dimostrato il loro successo nel corso del tempo e continuano oggi a sostenere lo sviluppo sostenibile del territorio grazie alle risorse geotermiche.