Home Cosvig Geologia e geotermia: alla scoperta delle energie del territorio

Geologia e geotermia: alla scoperta delle energie del territorio

293
0
CONDIVIDI
A Radicondoli si è tenuta l’iniziativa “Geo&Geo: geologia e geotermia” al museo “Le Energie del Territorio”

Fonte: GeotermiaNews

Autore: Redazione

Giovedì 28 febbraio i Museum Angels del Servizio Civile Regionale di Fondazione Musei Senesi hanno organizzato un incontro al museo “Le Energie del Territorio” di Radicondoli, sui temi di mineralogia, geologia e geotermia, attraverso un percorso sensoriale.

L’occasione l’ha fornita l’ottava “Settimana della Geologia” promossa dal dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra, e dell’Ambiente dell’Università di Siena che dal 18 al 23 febbraio ha organizzato un ricco calendario di incontri, conferenze, proiezioni multimediali, laboratori interattivi, visite guidate ai musei ed escursioni sul territorio, per avvicinare il pubblico alla conoscenza delle scienze geologiche.

L’iniziativa dell’Università di Siena è rivolta soprattutto alle scuole e agli insegnanti di scienze, ma è aperta a tutti gli interessati con l’obiettivo di contribuire alla diffusione della cultura scientifica.

Tra le iniziative della Settimana della Geologia anche l’appuntamento che ha visto protagonista il museo “Le Energie del Territorio” di Radicondoli, dove Pier Domenico Burgassi, direttore del Museo e Giancarlo Pagani, conservatore del Museo di Scienze della Terra del Dipartimento di Scienze Fisiche, della Terra, e dell’Ambiente dell’Università di Siena, hanno coinvolto i presenti in un percorso alla scoperta delle manifestazioni geotermiche presenti sul territorio ed in particolare alle rocce caratteristiche che proprio in quelle prossimità è possibile esaminare.

Le origini vulcaniche del territorio di Radicondoli hanno creato grandi bacini sotterranei di fluido oggi utilizzate per la produzione di energia elettrica attraverso centrali geotermiche. La visita a queste centrali, condotta con il criterio della conoscenza, può aiutare a comprendere meglio le potenzialità di questo fenomeno energetico e i suoi possibili utilizzi.

Anche per è nato anche il Museo "Le Energie del Territorio" di Radicondoli, che ha l’obiettivo di diffondere la conoscenza dei diversi tipi di energia rinnovabile, tra cui appunto la geotermia, fornendo informazioni scientifiche in maniera semplice ma corretta al tempo stesso.

Il Museo è parte, quindi, di un percorso di approfondimento sulle energie rinnovabili e sulle tecnologie adeguate al loro utilizzo pratico; un percorso che comprende la visita guidata al Museo e alla centrale di Pianacce, all’interno della quale, tramite appositi pannelli trasparenti e cartellonistica, è possibile comprendere il funzionamento di una centrale geotermoelettrica e infine la visita all’impianto serricolo in cui il calore geotermico è usato direttamente nella coltivazione di piante officinali, basilico e fiori.

Una cornice ideale, quindi, quella di Radicondoli per l’evento organizzato in occasione della settimana della geologia.

All’incontro, aperto a tutti, hanno partecipato anche gli alunni della scuola media “Arnolfo di Cambio” di Radicondoli che hanno ascoltato dalla parole di Pier Domenico Burgassi la storia della geologia legata all’area geotermica di Radicondoli, raccontata anche attraverso carte geologiche dell’area dall’inizio del XX secolo ad oggi.



Con l’ausilio di una proiezione multimediale, esperimenti sensoriali e non solo i partecipanti hanno potuto approfondire la conoscenza del mondo dei minerali: la loro origine, la loro formazione e le caratteristiche che li contraddistinguono.