Home Cosvig Estesi al 2022 i bandi PSR FEASR 2014-2020 per le imprese agricole

Estesi al 2022 i bandi PSR FEASR 2014-2020 per le imprese agricole

Co.Svi.G. , in qualità di soggetto aggregatore, supporta le Aziende Agricole locali nella creazione di partenariati e presentazione delle domande di finanziamento per accedere ai fondi stanziati dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana per l’annualità 2022

474
0
CONDIVIDI

Co.Svi.G. , in qualità di soggetto aggregatore, supporta le Aziende Agricole locali nella creazione di partenariati e presentazione delle domande di finanziamento per accedere ai fondi stanziati dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana per l’annualità 2022


La Commissione Europea, con decisione di esecuzione C(2021) 7670 del 20 ottobre 2021, ha approvato l’estensione al 2022 del Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana (PSR) per l’impiego delle risorse del Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (FEASR) 2014-2022.

La continuazione per ulteriori 2 anni della programmazione 2014-2020, consente la proroga dell’applicabilità del quadro giuridico esistente con lo stanziamento di nuove risorse pari a oltre 342,2 milioni di euro.

Numerosi i bandi già pubblicati, con scadenza tra Maggio e Giugno 2022, volti a sostenere lo sviluppo delle aree rurali e del sistema agricolo regionale promuovendo l’innovazione e la competitività del comparto produttivo.

Tra i bandi attualmente aperti, una parte stanzia incentivi economici a beneficio delle singole imprese agricole per investimenti nella trasformazione, commercializzazione eCo.Svi.G. , in qualità di soggetto aggregatore, supporta le Aziende Agricole locali nella creazione di partenariati e presentazione delle domande di finanziamento per accedere ai fondi stanziati dal Programma di Sviluppo Rurale della Regione Toscana per l’annualità 2022 sviluppo di prodotti agricoli, conservazione delle risorse genetiche animali e della biodiversità e per la migliore gestione della risorsa idrica.

Altri stimolano invece il raggruppamento di imprese in progettualità condivise a scala locale volti alla realizzazione di progetti innovativi pilota e progetti di cooperazione per la creazione e sviluppo di filiere corte e mercati locali.

CoSviG (il Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche) al fine di facilitare le aziende delle aree geotermiche nell’accesso agli incentivi disponibili e in qualità di soggetto aggregatore, si rende disponibile a sostenere le imprese nelle attività di analisi e approfondimento dei bandi, creazione di partenariati locali, analisi di pre-fattibilità delle idee progettuali nonché nelle attività di predisposizione e presentazione delle domande di finanziamento.

Per informazioni scrivere a info@cosvig.it.

A seguire, si riporta un breve elenco delle opportunità di finanziamento ad oggi disponibili:

  • CONTRIBUTI PER SVILUPPARE FILIERE CORTE E MERCATI LOCALI (Scadenza Domande: 31/05/2022). Il Bando finanzia progetti per:
    1. creazione di nuove forme di cooperazione commerciale tra piccoli operatori indipendenti nelle filiere agroalimentari;
    2. sviluppo di nuove forme di vendita;
    3. promozione e valorizzazione a raggio locale delle produzioni commercializzate in forma aggregata con sviluppo del senso di fiducia e di appartenenza al territorio.

Si tratta di contributi in conto capitale a copertura del 70% delle spese di natura immateriale e del 40% delle spese di natura materiale. L’importo massimo del contributo pubblico complessivo concedibile per progetto/domanda di aiuto è pari a 150.000,00 € mentre quello minimo è pari a 30.000, 00 €. Clicca qua per visualizzare la Scheda Tecnica del Bando.

  • CONTRIBUTI PER REALIZZARE PROGETTI PILOTA E PROGETTI DI COOPERAZIONE (Scadenza Domande: 31/05/2022). Il bando stanzia contributi in conto capitale a copertura del 100% delle spese ammissibili per progetti di innovazione (agricoltura di precisione, DSS, sistemi avanzati di monitoraggio e controllo), bioeconomia ed economia circolare, miglioramento della qualità e sostenibilità dei prodotti agricoli, valorizzazione economica dell’agrobiodiversità e multifunzionalità dell’impresa agricola. L’importo massimo del contributo pubblico ammissibile per progetto/singola domanda di aiuto è pari a 200.000,00 € mentre il contributo minimo è pario a 50.000,00 €. Clicca qua per visualizzare la Scheda Tecnica del Bando.
  • INVESTIMENTI NELLA TRASFORMAZIONE, COMMERCIALIZZAZIONE E/O SVILUPPO DEI PRODOTTI AGRICOLI (Scadenza Domande: 27/06/2022). Attraverso il bando sono concessi contributi in conto capitale a imprese agroalimentari che operano nel settore della trasformazione, della commercializzazione e/o dello sviluppo dei prodotti agricoli. L’intensità del sostegno è pari 40% delle spese ammissibili per tutti gli investimenti. L’importo massimo del contributo pubblico concesso per singola domanda di aiuto è pari a 600.000 euro mentre il contributo minimo richiesto/concesso non potrà essere inferiore a 50.000 euro. Clicca qua per visualizzare la Scheda Tecnica del Bando.
  • CONSERVAZIONE DI RISORSE GENETICHE ANIMALI PER LA SALVAGUARDIA DELLA BIODIVERSITA’ (Scadenza Domande: 16/05/2022). Attraverso il presente tipo di operazione viene erogato un premio a Unità di  Bestiame Adulto (UBA) per il mantenimento di riproduttori appartenenti a razze  autoctone minacciate dal rischio di abbandono tra le quali l’agnello pomarancino e il cavallo monterufolino. Clicca qua per visualizzare la Scheda Tecnica del Bando.
  • CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI PER LA GESTIONE DELLA RISORSA IDRICA PER SCOPI IRRIGUI (Scadenza Domande: 31/05/2022). Il bando concede contributi, in conto capitale, agli Imprenditori Agricoli Professionali (IAP) o soggetti ad essi equiparati per interventi aziendali  finalizzati a rendere più efficiente l’uso dell’acqua in agricoltura sostenendo  interventi che riguardano il sistema di accumulo, il sistema di  distribuzione/adduzione di acque da destinare ad uso irriguo aziendali e, infine,  gli impianti di irrigazione. L’intensità del contributo è del 40% delle spese ammissibili (con possibilità di maggiorazione fino ad un max .del 60%). L’importo minimo del contributo richiesto è pari a 10.000 € mentre quello massimo del  varia a seconda del numero di dipendenti e dei tirocini non curriculari attivati da un minimo di 150.000 € ad un massimo di 350.000 €.Clicca qua per visualizzare la Scheda Tecnica del Bando.

Il Cronoprogramma dei Bandi in Uscita prevede inoltre lo stanziamento di nuove importanti risorse nei prossimi mesi.

Alle Aziende e agli Enti Pubblici della Provincia di Grosseto si segnala inoltre un’altra interessante opportunità di finanziamento per la realizzazione di progetti di rigenerazione di comunità in scadenza il 5 Luglio 2022.

Il Bando GAL FAR MAREMMA è rivolto a Enti Pubblici, Imprese agricole e forestali, Imprese del settore commercio, turismo, artigianato e servizi; Cooperative di comunità, Enti del Terzo Settore per la creazione di partenariati privati o pubblico-privati per la presentazione di proposte progettuali inerenti il comparto agricolo.

Il contributo minimo richiesto deve essere pari a € 50.000,00 (cinquantamila/00) e quello massimo pari a € 250.000,00 (duecentocinquantamila/00).

La percentuale di copertura di costi varia in seconda della tipologia di soggetto dal 100% per enti pubblici e associazioni no profit, al 70% per le microimprese, al 50% per le imprese. Clicca qua per visualizzare la Scheda Tecnica del Bando.