Home Editoriali CoSviG forma in Toscana i lavoratori verdi di domani, con l’ITS Energia...

CoSviG forma in Toscana i lavoratori verdi di domani, con l’ITS Energia e Ambiente

Appuntamento il 15 dicembre a Firenze. Bravi: «Vogliamo portare nei territori geotermici una formazione funzionale alla transizione ecologica, preparando le persone alla sfida»

732
0
CONDIVIDI

Appuntamento il 15 dicembre a Firenze. Bravi: «Vogliamo portare nei territori geotermici una formazione funzionale alla transizione ecologica, preparando le persone alla sfida»


Per esplorare le nuove prospettive della formazione green in Toscana, la Fondazione ITS Energia e Ambiente organizza il 15 dicembre a Firenze l’evento pubblico La transizione occupazionale e l’importanza della formazione – Come affrontare la nuova rivoluzione green e far crescere la competitività delle aziende, con Emiliano Bravi – presidente del Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (CoSviG) – tra i relatori.

Si tratta di un’occasione preziosa per esplorare la transizione ecologica non solo come un’opportunità fondamentale per concretizzare un’economia con minori impatti ambientali, ma anche per creare nuovi e qualificati posti di lavoro sul territorio.

«Si parla tanto di transizione ecologica, col rischio però di dimenticarsi che a farla devono essere le persone. Noi al contrario – spiega Bravi – vogliamo contribuire a preparare adeguatamente i lavoratori a questa sfida. La formazione è alla base di ogni transizione, per non lasciare indietro nessuno ma anzi dare nuove occasioni di lavoro a livello locale. In questo contesto l’ITS rappresenta uno strumento eccezionale, perché alla formazione teorica abbina un lungo periodo di stage in azienda: in questo modo favoriamo l’occupabilità degli studenti, e al contempo le imprese possono coltivare talenti consoni alle proprie reali necessità. Non a caso il Governo negli ultimi anni ha dato grande importanza a queste scuole post-diploma ad alta specializzazione tecnologica».

Secondo l’ultima stima prodotta da Unioncamere, entro il 2025 l’Italia avrà infatti bisogno di almeno 2,2 milioni di nuovi posti di lavoro verdi – o green job –, ma per coprire il fabbisogno occorrono lavoratori con competenze adeguate.

È in questo contesto che s’inseriscono le Fondazioni ITS della Toscana, e in particolar modo l’ITS (Istituto Tecnico Superiore) Energia e Ambiente, con sede a Colle Val d’Elsa.

Le Fondazioni ITS sono istituti ad alta specializzazione tecnologica, nati per rispondere alla domanda di nuove ed elevate competenze da parte delle imprese; già oggi costituiscono un percorso di alta formazione post-diploma non universitaria dalle ottime prospettive occupazionali, dato che – come documenta la Regione Toscana – l’80% dei diplomati ITS ha trovato lavoro a un anno dal diploma, e di questi il 92% in un’area coerente con il percorso di studi.

In questo contesto l’ITS Energia e Ambiente rappresenta una realtà d’eccellenza per formare in Toscana i lavoratori verdi di domani, anche grazie al sostegno di solide realtà socie presenti sul territorio, a partire dal Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (CoSviG), che vede il presidente Emiliano Bravi all’interno della Giunta esecutiva della Fondazione ITS.

«CoSviG ha sempre dato grande importanza alla formazione – aggiunge Bravi –, prima direttamente nelle vesti di agenzia formativa e oggi tramite la Fondazione: il Consorzio ha visto nell’ITS, che vede tra i propri partner aziende pubblico-private di assoluta eccellenza, il modo migliore per portare la formazione funzionale alla transizione ecologica all’interno dei territori geotermici».

Sotto questo profilo, l’appuntamento del 15 dicembre si annuncia particolarmente importante con la presentazione in anteprima dell’iniziativa Green Hub Academy.

L’evento si terrà a Firenze, mercoledì 15 dicembre a partire dalle 17.30, nella sala Concordia dell’Hotel Montebello Splendid (via Garibaldi, 14): oltre a Emiliano Bravi (CoSviG) parteciperanno Francesco Macrì (presidente Fondazione ITS Energia e Ambiente), Nicola Ciolini (presidente ALIA Servizi Ambientali spa), Silvia Chiassai Martini (presidente Provincia di Arezzo e Polo Universitario Aretino), Federico Giannassi (assessore alle Attività produttive del Comune di Firenze) e Leonardo Marras (assessore alle Attività Produttive della Regione Toscana).

Per partecipare all’evento sarà necessario esibire il proprio Green Pass, in osservanza delle vigenti normative in relazione all’emergenza Covid-19.

Per ogni richiesta d’informazioni è possibile rivolgersi direttamente alla Fondazione ITS Energia e Ambiente, raggiungibile via email agli indirizzi info@ITS-energiaeambiente.it e comunicazione@ITS-energiaeambiente.it.