Home Cosvig Consumi elettrici: diminuisce la domanda nelle economie avanzate

Consumi elettrici: diminuisce la domanda nelle economie avanzate

62
0
CONDIVIDI
Il report dell’International Energy Agency segnala il calo dei consumi nei Paesi avanzati: merito soprattutto dell’efficientamento energetico.

Fonte: Rinnovabili.it

Autore:

Mentre la domanda mondiale di energia elettrica continua a crescere, le economie più avanzate hanno cominciato a invertire il trend, riducendo i consumi e quindi anche la richiesta di elettricità: un dato che può spiegarsi con diversi fattori, primo fra tutti, l’efficientamento energetico.

Secondo il report dell’International Energy Agency (IEA), la domanda di energia elettrica è cresciuta del 70% rispetto ai primi anni 2000, con un incremento maggiore rispetto a qualsiasi altro carburante e una richiesta complessiva di 22.200 TWh annui nel 2017 (il 19% dei consumi totali di energia contro il 15% del 2000). In questo scenario, però, ben 18 dei 30 Stati membri dell’IEA hanno visto calare la propria domanda di energia elettrica, o meglio hanno adottato misure per gestire meglio l’elettricità e quindi consumarne meno.

Nonostante alcuni fenomeni legati al maggior consumo di energia (vedi digitalizzazione o espansione della climatizzazione domestica), le misure di efficientamento energetico adottate dai primi anni 2000 hanno permesso il risparmio di 1.800 TWh nel solo 2017, ovvero il 20% sul totale dell’energia mondiale consumata. (continua)