Home Geotermia News Terna, nell’ultimo mese la produzione di elettricità da geotermia è cresciuta del...

Terna, nell’ultimo mese la produzione di elettricità da geotermia è cresciuta del 2,5%

Un dato migliore di quello complessivo: durante il mese di agosto la produzione nazionale netta di energia elettrica è risultata in aumento rispetto ad agosto 2018 del +1,9%

115
0
CONDIVIDI

Un dato migliore di quello complessivo: durante il mese di agosto la produzione nazionale netta di energia elettrica è risultata in aumento rispetto ad agosto 2018 del +1,9%


Secondo gli ultimi dati forniti da Terna, la società che gestisce la rete elettrica nazionale, durante il mese di agosto la produzione nazionale netta di energia elettrica (24,4 miliardi di kWh) è risultata in aumento rispetto ad agosto 2018 (+1,9%), e, in particolare, quella da fonte geotermica ha registrato una performance addirittura migliore: +2,5%.

Più nel dettaglio, oltre a quella geotermica sono risultate in crescita le fonti di produzione termica (+0,4%), idrica (+4,7%) e fotovoltaica (+6,9%), mentre quella eolica è stata caratterizzata da una flessione (-0,8%).

Per quanto riguarda invece il lato della domanda, nell’ultimo mese in Italia è stata pari a 26,5 miliardi di kWh, in leggera flessione (-0,2%) rispetto allo stesso mese del 2018; un risultato ottenuto con un giorno lavorativo in meno (21 vs 22) e con una temperatura media pressoché uguale rispetto ad agosto 2018. Il dato destagionalizzato e corretto dagli effetti di calendario e temperatura porta invece a una variazione positiva dello 0,6%.

In questo quadro la geotermia rappresenta un’importante fonte rinnovabile per la produzione di elettricità, soprattutto in un contesto come quello toscano.

Le 34 centrali geotermoelettriche presenti in Toscana – l’unica regione italiana che ad oggi ricava elettricità da geotermia – producono circa 6 miliardi di kWh annui, soddisfacendo circa il 2% del fabbisogno nazionale e il 30% di quello regionale.

Di fatto, oltre il 73% dell’energia elettrica prodotta in Toscana da fonti rinnovabili arriva dalla geotermia.