Home Geotermia News Lo stallo della geotermia italiana

Lo stallo della geotermia italiana

Dal market report del Consiglio Europeo per l’Energia Geotermica, la situazione della geotermia a alta, media e bassa entalpia in Europa. Sul blocco della tecnologia in Italia ne parliamo con Loredana Torsello, responsabile CoSviG.

126
0
CONDIVIDI

Ogni fonte energetica ha i suoi limiti. Fra quelle rinnovabili le due in maggior espansione, solare ed eolico, sono afflitte da grandi variazioni stagionali e giornaliere che le rendono non programmabili.

Ah, ci fosse una rinnovabile costante, programmabile e con ancora ampi margini di espansione, a rendere più facile l’enorme transizione energetica che dobbiamo fare entro il 2030…

Ebbene questa fonte esiste, si chiama energia geotermica, e in tutte le sue forme, ad alta/media e bassa entalpia (in pratica, per la produzione elettrica, di acqua calda e per alimentare pompe di calore), è abbondante in Italia, e ci consentirebbe di produrre molta più elettricità pulita e programmabile, oltre a sostituire parte del metano usato per i riscaldamenti domestici e industriali, innescando anche un circolo virtuoso di rilancio delle industrie dedicate a questa fonte…continua