Home Cosvig Le isole Canarie pensano alla geotermia

Le isole Canarie pensano alla geotermia

3387
0
CONDIVIDI
Siglato un accordo tra l’Istituto delle Isole Vulcaniche (INVOLCAN) e Dry Rock Energy per lo sviluppo dell’energia geotermica nelle Canarie

Fonte: Geotermia News

Autore: Redazione

Melchior Ricardo Navarro, in qualità di presidente dell’Istituto delle Isole Vulcaniche (INVOLCAN), un ente promosso dal Cabildo Insular de Tenerife attraverso l’Institute of Technology e delle Energie Rinnovabili (ITER SA) e Oliver Hermening, in rappresentanza della società Dry Rock Energy hanno firmato un accordo di collaborazione per lo sviluppo di progetti geotermici.
L’accordo mira alla collaborazione tra INVOLCAN e Dry Rock Energy per sviluppare lavori scientifici e tecnici per l’esplorazione, la ricerca e lo sviluppo della geotermia nelle isole Canarie e dove sarà ritenuto opportuno sia a livello nazionale che internazionale.

Dry Rock Energy sta conducendo una politica molto attiva per l’acquisizione di titoli minerari nelle isole Canarie, ed attualmente detiene licenze di esplorazione di risorse geotermiche per oltre 300 km quadrati sull’isola Gran Canaria.

Dei tre permessi di esplorazione richiesti da Energy Dry Rock al Dipartimento del Lavoro, dell’Industria e del Commercio del Governo, due si trovano a nord e uno nel sud-ovest dell’isola principale dell’arcipelago.

Da parte sua, la INVOLCAN porta in questo progetto di sviluppo geotermico, un team di professionisti con una significativa esperienza in progetti relativi alla esplorazione geotermica anche al di fuori del comprensorio delle Canarie.

La INVOLCAN ha infatti condotto progetti anche in Ruanda e Kenya e nei paesi americani di Ecuador, Guatemala, Nicaragua e El Salvador; vanta inoltre una vasta esperienza nello studio dei sistemi geotermici vulcanici delle Azzorre, Capo Verde, Galapagos, Costa Rica, Islanda, Giappone, Italia, Filippine, Papua Nuova Guinea e in Antartide.

L’accordo firmato prevede l’attuazione di convenzioni specifiche per gli studi e le ricerche sulla geologia, vulcanologia, geochimica e geofisica che saranno condotte nelle aree di esplorazione sulle quali Energy Dry Rock ha i permessi di ricerca.

L’Istituto delle isole vulcaniche (INVOLCAN) è un’istituzione creata ad hoc dal Senato delle Isole Canarie e dalla Camera dei Rappresentanti delle Isole Canarie con l’obiettivo di contribuire al miglioramento e all’ottimizzazione della gestione del rischio vulcanico in Spagna.

Fin dalla sua istituzione nel 2010, ha cercato di rafforzare il lavoro di ricerca e sviluppo per migliorare e ottimizzare la gestione del rischio vulcanico e di valorizzare la risorsa geotermica presente nel sottosuolo, sia ai fini energetici sia come offerta turistica.

Energy Dry Rock, è un società spagnolo- norvegese fondata nel 2012; è associata al Green Energy Group Norvegia, che ha progetti e impianti geotermici attivi in Kenya e Indonesia, e detiene tecnologia e brevetti nel settore.

L’accordo per lo sviluppo della geotermia nelle Isole Canarie si colloca nel piano delle politiche intraprese dall’Unione europea nella lotta contro il cambiamento climatico, dove l’aumento del ricorso alle energie rinnovabili ha un ruolo fondamentale.

In questo percorso l’energia geotermica, è tra le risorse rinnovabili quella che ha il potenziale di crescita maggiore nei prossimi decenni.