Home Cosvig Geotermico, Enel Green Power in Sudamerica

Geotermico, Enel Green Power in Sudamerica

72
0
CONDIVIDI
In Cile l’impianto più alto del mondo

Fonte: La Nazione

Autore: Alessia Gozzi

ENEL GREEN POWER porta il geotermico in America Latina. E lo fa ad alta quota, nel cileno Cerro Pabellon. In pieno altopiano andino, nel cosiddetto cinturone di fuoco, sorgerà il primo impianto geotermico al mondo costruito a 4.500 metri sopra il livello del mare. «Un impianto avvenieristico – sottolinea Maurizio Bezzeccheri responsabile Latin America di Enel Gp – che conferma l’eccellenza tecnologica del gruppo: il know how per la parte elettrica e di perforazione è italiano, la tecnologia di generazione israeliana».

Un contributo made in Italy allo sviluppo della geotermia in America Latina che è anche legislativo e regolatorio. L’impianto, detenuto da Geotermica del Norte (51% Enel Green power Chile e 49% Enap), è composto da due unità da 24 MW per una capacità installata lorda di 48 MW. Cerro Pabellon, in esercizio nel 2017, genererà circa 340 GigaWattora l’anno, equivalenti al fabbisogno di consumo annuale di quasi 165 mila famiglie cilene mentre in atmosfera ci saranno 166 mila tonnellate di CO2 in meno all’anno. Un investimento da 320 milioni di dollari.

Dal punto di vista della potenza installata, il geotermico vale solo il 2% del mix di tecnologie (prevalenza di eolico e idroelettrico), ma in termini di generazione inizia ad avere un’importanza rilevante. Anche perché, spiega Bezzeccheri, «pur avendo tempi di sviluppo più lunghi è fonte rinnovabile che funziona ininterrottamente tutto l’anno, fondamentale nella diversificazione della matrice energetica dei Paesi sudamericani».

Enel Gp, primo operatore integrato di energia geotermica nel mondo, ha 34 impianti anche in Italia da 700 MW e 72 MW negli Usa. Quello latino americano si conferma mercato di punta: su mille nuovi MW installati da Enel Gp nel mondo, 500 sono in America Latina. Nei quattro Paesi dove Egp è presente confluirà il 50% degli investimenti di piano dei prossimi cinque anni. Uno dei punti portanti dello sviluppo della strategia non solo delle rinnovabili ma di tutto il gruppo Enel.