Home Cosvig Economia civile, Bugli: “Regione pronta a coordinare una rete territoriale in Toscana”

Economia civile, Bugli: “Regione pronta a coordinare una rete territoriale in Toscana”

545
0
CONDIVIDI
“E’ auspicabile che i temi di questo Festival, che sono ben espressi e sostenuti a Campi Bisenzio, si estendano in altri territori della Toscana creando i presupposti per un cambiamento reale degli atteggiamenti e delle abitudini”.

Fonte: Toscana-Notizie

Autore: Marco Ceccarini

"A Campi stanno dimostrando che questo è possibile. Gli organizzatori del Festival non si sono limitati ad svolgere le prime due edizioni, ma anche a mettere in campo iniziative nel corso dell’anno creando i presupposti per la nascita di una vera e propria rete di Economia civile. La Regione è disponibile a coordinare questo lavoro".
Ad affermarlo è stato l’assessore regionale alla Presidenza e alla Partecipazione, Vittorio Bugli, intervenuto nella mattinata di oggi, sabato 18 novembre, alla seconda edizione del Festival dell’Economia civile di Campi Bisenzio promosso dal Comune di Campi, da Legambiente, dalla Scuola di Economia civile e dall’Anci Toscana con il patrocinio della Regione Toscana e della Città metropolitana di Firenze.

"Giovedì 7 dicembre, quando sarà presentato il libro verde di Collabora Toscana, per noi sarà l’occasione di affrontare queste tematiche e far partire sperimentazioni sull’utilizzo dei beni comuni e la nascita e lo sviluppo di cooperative di comunità, ma anche di azioni di rigenerazione urbana e di spazi di coworking all’interno della Pubblica amministrazione in modo da dare il via a un percorso che ci porti, come Regione, a fornire delle linee guida per sviluppare e sostenere la collaborazione e l’Economia civile su tutto il territorio toscano", ha aggiunto Bugli…(continua)