Home Geotermia News Dopo il Festival delle Colline Geotermiche l’autunno “P.Arte da noi”

Dopo il Festival delle Colline Geotermiche l’autunno “P.Arte da noi”

Officine Papage al lavoro per portare l’XI edizione della rassegna in tutta l’area geotermica toscana tra Pisa e Grosseto

411
0
CONDIVIDI

Officine Papage al lavoro per portare l’XI edizione della rassegna in tutta l’area geotermica toscana tra Pisa e Grosseto


Dopo il grande successo registrato quest’estate dall’XI Festival delle Colline Geotermiche, che si è snodato nella Toscana dal cuore caldo attraversando i Comuni di Castelnuovo Val di Cecina, Monterotondo Marittimo, Monteverdi Marittimo e Pomarance, la compagnia teatrale Officine Papage sta già preparando la stagione autunnale.

L’attività della compagnia proseguirà infatti da ottobre a dicembre con l’XI edizione della rassegna “P.Arte da noi” che avrà il suo centro al Teatro dei Coraggiosi di Pomarance, la “capitale” della geotermia nel mondo dove la compagnia ha la sua sede ufficiale, per coinvolgere anche questa volta tutta l’area geotermica toscana tra Pisa e Grosseto, da Monterotondo a Monteverdi.

Il calendario definitivo sarà lanciato alla fine di settembre, ma le aspettative sono già alte dopo il successo estivo concretizzato grazie allo staff Papage, costituito da 22 lavoratori e lavoratrici dello spettacolo – per la maggior parte under 35 – che hanno portato la propria arte su palcoscenici realizzati in parchi naturali, piazze di paesi antichi, musei, teatri storici, aree industriali riqualificate proprio grazie alla cultura.

«Siamo riusciti a coinvolgere tutti, non solo gli addetti ai lavori – spiega Marco Pasquinucci, direttore artistico della compagnia e dei Festival targati Papage – Questo è da sempre il nostro obiettivo: proporre qualità e innovazione in territori non sempre raggiunti dal teatro sperimentale italiano, per creare un legame tra ricerca artistica e pubblico vero. Il risultato dimostra che la scelta di proporre temi non necessariamente leggeri o di puro intrattenimento può vincere anche nelle rassegne estive, al di fuori dei circuiti dei grandi festival specializzati».