Home Geotermia News CoSviG e DTE2V a ECOMONDO

CoSviG e DTE2V a ECOMONDO

La 24° Edizione di ECOMONDO – The Green Technology Expo, l’evento di riferimento in Europa per la transizione ecologica e la promozione di nuovi modelli di economia circolare e rigenerativa, si è svolto a Rimini dal 26 al 29 ottobre 2021.

245
0
CONDIVIDI

La 24° Edizione di ECOMONDO – The Green Technology Expo, l’evento di riferimento in Europa per la transizione ecologica e la promozione di nuovi modelli di economia circolare e rigenerativa, si è svolto a Rimini dal 26 al 29 ottobre 2021.


Ad animare l’edizione 2021, all’interno della sezione Key Energy, si è tenuto il 29 Ottobre la seconda tappa del Roadshow Tematico sulla Simbiosi Industriale EnergeticaDai Rifiuti nuove risorse per le simbiosi energetica” organizzato dal Cluster Tecnologico  Nazionale Energia CTNE in collaborazione con gli organismi territoriali associati tra i quali Co.Svi.G. – DTE2V.

Dopo i saluti iniziali di Attilio Raimondi del Servizio ricerca, innovazione, energia ed economia sostenibile della Regione Emilia-Romagna , il Presidente del CTNE Gian Piero Celata ha introdotto l’iniziativa volta ad approfondire il tema della trasformazione dei rifiuti e degli scarti in nuove risorse energetiche aprendo la strada all’intervento di Davide Chiaramonti del Politecnico di Torino e CD CTN SPRING che ha presentato ai partecipanti un’interessante panoramica sulle tecnologie per la trasformazione di reflui e residui industriali in materiale energetico e bio-prodotti.
Si è poi aperta una tavola rotonda nella quale si sono vivacemente confrontati end user e fornitori di tecnologie e servizi ciascuno presentando buone pratiche e tecnologie innovative. Sono in particolare intervenuti Guido Scarafia di IREN e Guido Maia di  Asja presentando il progetto SATURNO sulla trasformazione di scarti organici e CO2  in carburanti, fertilizzanti e bio- chemicals; Sergio Scotti di A2A Ambiente e Marco Blazina di MM S.p.A presentando il progetto FANGHI inerente la gestione con metodi innovativi dei fanghi di depurazione e modalità di recupero sostenibili; Matteo Lavagnino di AMIU e Paolo Pagliazzo di Asja presentando il progetto Biometano sulla riconversione di un impianto di produzione di energia elettrica in produzione di biometano.
La tavola rotonda è stata conclusa dall’intervento di Katia Balducci e Pietro Angelini referenti di NAVIGO, il soggetto gestore del Distretto Tecnologico della Nautica e della Portualità della Regione Toscana che insieme a Co.Svi.G.-DTE2V è uno dei soci fondatori di CL.O.C.K. – Cluster of Cluster for Knowledge il metacluster toscano che supporta il trasferimento tecnologico e la nascita di collaborazioni e progettualità intersettoriali condivise per lo sviluppo e l’aumento della competitività del comparto produttivo regionale secondo un’ottica di economia green e circolare. NAVIGO ha presentato il progetto REVYTA che affronta e proporre soluzioni innovative alle problematiche di impatto ambientale generate dalla gestione a fine vita della componentistica utilizzata nel settore dei trasporti navali e terrestri proponendo un modello industriale di produzione, recupero e valorizzazione ecosostenibile. Un’interessante sviluppo del progetto si incentra sulla produzione di idrogeno a partire dalla pirolisi della vetroresina dei mezzi.
La giornata si è poi conclusa con l’intervento di Erika Mancuso di ENEA che ha presentato alcuni scenari di valorizzazione energetica di scarti di produzione con riferimento ai progetti Ecoinnovazione Sicilia e PROPER Umbria.

Coloro che non hanno potuto seguire l’evento in diretta possono prendere visione della locandina dell’iniziativa con il dettaglio dei progetti cliccando qua o rivedere la registrazione dell’iniziativa sul canale You Tube del CTNE. Per maggiori informazioni e attività di Follow Up all’evento contatta il DTE2V cliccando qua.