Home Cosvig Mappare il potenziale energetico sotto i nostri piedi

Mappare il potenziale energetico sotto i nostri piedi

410
0
CONDIVIDI
Una visualizzazione di facile accesso del potenziale geotermico molto superficiale (SGP) dell’Europa è stata resa possibile grazie a un progetto finanziato dall’UE. Armonizzando i dati preesistenti relativi a geologia, idrogeologia, suolo e clima, il progetto THERMOMAP ha sviluppato un servizio web open source accessibile a tutti.

Fonte: Cordis.europa.eu

Autore: Cordis.europa.eu

L’energia geotermica, tra cui sistemi geotermici orizzontali superficiali, è l’energia termica intrappolata appena sotto la superficie della Terra. I sistemi che usano le risorse geotermiche molto superficiali possono fornire soluzioni semplici ed efficaci per il riscaldamento sia delle abitazioni che delle aziende.
Come conseguenza dei tempi rapidi di recupero dell’investimento e dell’installazione a basso impatto, il settore geotermico superficiale è diventato il settore della geotermia più diffuso in Europa. Nonostante questo tuttavia, c’è ancora una carenza di informazioni ampiamente accessibili relative alle innovazioni.
Ed è qui che entra in gioco il progetto THERMOMAP. Esso armonizza e analizza le raccolte di dati già esistenti allo scopo di calcolare un valore per il potenziale geotermico e aiutare gli utenti a identificare aree vantaggiose per lo sfruttamento geotermico superficiale.
Il MapViewer di THERMOMAP è destinato a urbanisti, ingegneri, enti pubblici, scienziati e grande pubblico. Esso fornisce una panoramica (la European Outline Map) e anche informazioni più dettagliate e dati fruibili relativi alle condizioni geotermiche superficiali locali in siti test selezionati.
La pianificazione della comunità e le autorità amministrative possono ad esempio testare il potenziale geotermico della loro intera unità amministrativa. Inoltre, è stato sviluppato un calcolatore che fornisce una stima più precisa al di fuori delle aree di test del progetto.
Dopo aver selezionato il calcolatore, agli utenti vengono fornite alcune informazioni relative al calcolatore ed essi possono poi immettere un indirizzo. Posto che l’indirizzo sia valido, il visore delle mappe allargherà l’immagine sulla posizione; gli utenti possono quindi vedere le informazioni generiche e scaricare un rapporto sull’idoneità dell’area per un sistema geotermico molto superficiale.
La nuova versione della mappa è interamente multilingue, e include tutte e otto le lingue dei partner del progetto. L’interfaccia del visore delle mappe, i rapporti e la funzione di calcolo sono stati tutti tradotti, e un crescente numero di documenti stanno venendo pubblicati online.
Durante il progetto sono stati effettuati studi sul campo in quattordici aree test in nove diversi paesi partecipanti al progetto: Austria, Belgio, Francia, Germania, Grecia, Ungheria, Islanda, Romania e Regno Unito. Nelle aree di prova sono stati forniti dati relativi al potenziale geotermico molto superficiale (SGP) per tre livelli di profondità (0 – 10 m) su scale che vanno da 1:5 000 a 1:40 000. Al di fuori delle aree di prova, la European Outline Map (EOM) fornisce una prima stima del SGP a una scala di 1:250 000.

Per maggiori informazioni, visitare:
THERMOMAP
http://www.thermomap-project.eu

Categoria: Progetti
Fonte: FAU
Documenti di Riferimento: Sulla base di un comunicato stampa CORDIS Wire diffuso da THERMOMAP
Codici di Classificazione per Materia: Fonti di energia rinnovabile

RCN: 36023