Home Geotermia News Radicondoli sovvenziona le famiglie per il riscaldamento da fonti rinnovabili

Radicondoli sovvenziona le famiglie per il riscaldamento da fonti rinnovabili

Guarguaglini: «L’Amministrazione investe per sostenere le esigenze dei cittadini, in un’ottica di sviluppo della residenza e di tutta una comunità resiliente che fa del calore umano la propria forza»

373
0
CONDIVIDI

Guarguaglini: «L’Amministrazione investe per sostenere le esigenze dei cittadini, in un’ottica di sviluppo della residenza e di tutta una comunità resiliente che fa del calore umano la propria forza»


Il Comune di Radicondoli, insieme al Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (CoSviG), attingendo alle risorse economiche legate alle royalties geotermiche ha predisposto anche per quest’anno un bando per coprire le spese relative ai consumi per il riscaldamento e produzione di acqua calda sanitaria tramite rinnovabili.

In particolare, il bando eroga contributi per l’acquisto di combustibili per il riscaldamento domestico e acqua calda sanitaria – il contributo massimo erogabile è pari al 70% della spesa effettivamente sostenuta, IVA esclusa – per immobili che non sono connessi (o attualmente allacciabili) all’impianto di teleriscaldamento geotermico.

I residenti devono essere cittadini italiani o europei o avere permesso di soggiorno, ed essere in regola con il pagamento dei tributi di competenza del comune, mentre il combustibile acquistabile può spaziare dalla legna da ardere, al pellet ad altre biomasse combustibili: la spesa ammissibile è relativa ai consumi del periodo di riferimento del bando, cioè dal 1 settembre 2020 al 15 ottobre 2021 (acquisto e relativa fattura entro tale data).

«L’Amministrazione investe per sostenere le esigenze dei cittadini – spiega il sindaco Francesco Guarguaglini –, quindi anche coloro che non sono ancora collegati al teleriscaldamento, il tutto in un’ottica di sviluppo della residenza e di tutta una comunità resiliente che fa del calore umano la propria forza. Il contributo per il riscaldamento va inquadrato nel contesto di tutti gli altri interventi che abbiamo fatto a sostegno della residenzialità. Progetto complessivo che si riassume nei valori e nelle azioni di WivoaRadicondoli».

Per quanti sono interessati al bando – che resterà aperto fino al 2 novembre 2021 – è possibile trovare la documentazione completa e la relativa domanda sulle pagine CoSviG: https://www.cosvig.it/bando/avviso-pubblico-per-lerogazione-di-contributi-per-le-spese-relative-ai-consumi-per-il-riscaldamento-domestico-e-acqua-calda-sanitaria-tramite-fonti-energetiche-rinnovabili-stagione-termica-20-2/.