Home Notizie dai territori Pomarance: in ricordo di Silvano Donati, “Novecento è più di uno”, omaggio...

Pomarance: in ricordo di Silvano Donati, “Novecento è più di uno”, omaggio musicale a Pomarance e ad altre periferie della cultura del Novecento

NOVECENTO È PIÙ DI UNO. Omaggio musicale a Pomarance e ad altre periferie della cultura del Novecento (in ricordo di Silvano Donati). Ani Martirosyan, pianista Francesca Mercuriali, voce di soprano Danilo Faravelli, ideatore e relatore POMARANCE, TEATRO DEI CORAGGIOSI, Sabato 21 Settembre 2019, Ore 21,00

120
0
CONDIVIDI

NOVECENTO È PIÙ DI UNO


Omaggio musicale a Pomarance e ad altre periferie della cultura del Novecento (in ricordo di Silvano Donati).

  • Ani Martirosyan, pianista
  • Francesca Mercuriali, voce di soprano
  • Danilo Faravelli, ideatore e relatore
    POMARANCE, TEATRO DEI CORAGGIOSI, Sabato 21 Settembre 2019, Ore 21,00

Omaggio musicale a Pomarance
Il concerto che viene eseguito nel Teatro dei Coraggiosi di Pomarance con la pianista Any Martirosyan, il soprano Francesca Mercuriali e il musicologo Danilo Faravelli di Milano, propone, per la prima volta, l’esecuzione, oltre ad autori noti della musica classica, di alcuni brani musicali, composti da musicisti di Pomarance che hanno imparato fin da ragazzi, la musica nella Banda di Pomarance dalla metà dell’800 ai primi del ‘900. Musicisti che diventarono in seguito dei professionisti o maestri direttori della Società Filarmonica di Pomarance e dei quali si stava perdendo memoria.
Per questo primo concerto, sono stati scelti brani musicali di:
Giovanni Battista Checcucci (1839-1912), Tommaso Orzalesi (1840-1900), Mario Cercignani (1901-1964) già direttore del Conservatorio Musicale Boito di Parma e Ugo Falcini (1895-1968) primo violino nell’Orchestra di Roma negli anni ’30 del ‘900.
Il concerto, organizzato in collaborazione con la Filarmonica G.Puccini di Pomarance e il Comune di Pomarance vuole essere un omaggio a tutti componenti della “Banda di Pomarance” perché grazie al loro impegno musicale sono riusciti a “tramandare” la musica, di generazione in generazione, contribuendo a far rimanere in vita la Filarmonica G. Puccini di Pomarance, una delle poche sul territorio che, ancora oggi, allieta, con la sua presenza, gli eventi più importanti della vita sociale del territorio della Val di Cecina come documenta anche il volume scritto da Jader Spinelli: “La Banda di Pomarance, 170 anni di storia”pubblicato nel 2017 dalla Pro Loco di Pomarance e dalla Filarmonica G. Puccini Pomarance.


DEPLIANT E PROGRAMMA COMPLETO (file pdf)