Home Cosvig Fra terra e cielo: spettacoli nei borghi

Fra terra e cielo: spettacoli nei borghi

31
0
CONDIVIDI
Musica, teatro ma anche buon cibo: nuova edizione della rassegna che diventa ‘itinerante’ per riscoprire il territorio. All’insegna della qualità

Fonte: Qui News Volterra.it

Autore: Qui News Volterra.it

"Quest’anno Fra terra e cielo si sposta dalla Rocca Sillana per interessare anche i borghi del nostro Comune: San Dalmazio, Serrazzano, Lustignano e Montecerboli, il prossimo anno andremo negli altri paesi". Così l’assessore alla cultura del Comune di Pomarance Ilaria Bacci presenta l’edizione 2015 della rassegna di spettacoli, giunta alla terza edizione, che prenderà il via il prossimo 9 luglio.

CIBO E CULTURA NEI BORGHI. "L’idea è quella di valorizzare questi borghi, molto spesso poco conosciuti dagli stessi residenti, incentivandone la frequentazione con la proposta di spettacoli di alta qualità – spiega Bacci – All’alta qualità degli spettacoli abbiamo poi abbinato anche l’alta qualità del cibo: a partire dallo spettacolo del 18 luglio a Lustignano saranno infatti presenti i produttori della Comunità del cibo per degustare le specialità prima degli eventi".

La presentazione della rassegna, che ha per direttore artistico Marco Pasquinucci, è prevista per il 7 luglio alle 21,30 al teatro dei Coraggiosi a Pomarance, ma intanto l’assessore annuncia che "sono tutti spettacoli pensati per i singoli borghi dove saranno rappresentati e che vedono la partecipazione di attori molto bravi". 

"L’auspicio – aggiunge Bacci – è riuscire a far muovere le persone tra paese e paese per assistere a spettacoli che certamente valgono la pena di fare 10 minuti di macchina, gustare del buon cibo e riscoprire la bellezza dei nostri luoghi". 

"Sarà un percorso – conclude – nel quale tutti i sensi troveranno appagamento: la vista e l’udito nella qualità degli spettacoli, il gusto e l’olfatto del buon cibo, il tatto nella piacevole sensazione di vicinanza agli altri". Senza dimenticare l’alta professionalità e qualità degli spettacoli, emozionanti ed intensi, che veicolano messaggi importanti con leggerezza, valorizzando il divertimento intelligente.

Oltre all’iniziativa CENaTEATRO, con apericene nei borghi per gli spettatori  organizzate da ristoranti locali convenzionati o dalla Comunità del Cibo a Energie Rinnovabili della Toscana, quest’anno, per gli appuntamenti principali, sarà attivo il servizio BLABLA THEATRE per chi cerca un passaggio nei giorni di spettacolo, con promozioni per chi offre un posto sulla propria auto. Inoltre, arricchirà il cartellone 

IL PROGRAMMA. Tra luglio e agosto saranno 6 gli appuntamenti principali e 4 i collaterali

L’apertura della rassegna è affidata a Renato Cuocolo e Roberta Bosetti, ai quali è stato consegnato di recente il premio nazionale HYSTRIO 2015, come “migliore compagnia di innovazione”: porteranno prima a San Dalmazio il 9 luglio e poi a Serrazzano la sera seguente THE WALK (ore 21,30 – posti limitati, prenotazione obbligatoria).
Lo spettacolo è una vera e propria camminata che diventerà un viaggio nello spazio interiore, un’esperienza intima. Il pubblico, composto da quaranta spettatori, sarà infatti invitato a seguire l’attrice per le strade del borgo e ad ascoltare la sua voce attraverso una cuffia

Poi toccherà a CENERENTOLA (18 luglio Lustignano, ore 21,30), una delle opere più conosciute del panorama operistico italiano composta da Rossini, presentata nella sua versione integrale dai bravissimi cantanti della Western University Ontario e dal Centro Ominica Luigi Boccherini di Lucca.

Il gruppo Cittadiniinscena sarà ospite del Festival Volterra Teatro, e mostrerà al pubblico il primo studio del suo nuovo lavoro sul significato dell’io, dell’identità, della relazione, intitolato CONIUGAZIONI – LA GRAMMATICA DELL’ESISTENZA (21 luglio Teatro dei Coraggiosi Pomarance, ore 19).

A seguire, la compagnia pistoiese Gli Omini porterà nel Castello di Montecerboli L’ASTA DEL SANTO (11 agosto ore 21,30), uno spettacolo che è anche un gioco: un particolarissimo mercante in fiera sulle strepitose, avventurose e sovrannaturali vite dei santi.

Il 15 agosto è dedicato alla musica con il concerto FERRAGOSTO IN JAZZ (ore 19): nella magica cornice della Rocca Sillana il pubblico potrà lasciarsi catturare dall’ultimo appuntamento del XXII Festival Volterra Jazz che vedrà sul palco, tra gli altri, il trombettista Giovanni Falzone, uno dei musicisti jazz di punta della nuova generazione.

Il 27 agosto arriverà a Serrazzano alle 21,30 lo straordinario Saverio La Ruina che, con il suo premiatissimo monologo DISSONORATA, darà voce alle donne del sud vittime delle leggi degli uomini. Lo spettacolo, considerato dalla critica una delle pièce più emozionanti dell’ultimo decennio, intreccerà alla tragedia elementi grotteschi e surreali, spesso anche comici, sempre sul filo di un’amara e sublime ironia.

Da ricordare anche gli eventi collaterali: The Volterraproject Summer Guitar Institute IX Edizione (20 luglio – Rocca Sillana, ore 21,15), Musicastrada Festival 2015 con il violinista Luca Ciarla (3 agosto San Dalmazio, ore 21,30); e gli spettacoli ad ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria, interni al Festival VolterraTeatro: in prima nazionale A-SOLO studi in assenza di pubblico (21 Luglio Pomarance Teatro de Larderel, ore 21,15); in prima regionale PILADE/MONTAGNE – al tramonto, vicino all’infinito (26 luglio Rocca Sillana, ore 19).

Informazioni, prenotazioni e prevendita presso l’Ufficio Turistico di Pomarance, Piazza De Larderel, 17 – tel. 0588.62381 ufficioturistico@comune.pomarance.pi.it. In caso di pioggia gli spettacoli andranno in scena presso il teatro dei coraggiosi di Pomarance.