Home Geotermia News Anche il mondo della geotermia toscana scende in piazza, per difendere il...

Anche il mondo della geotermia toscana scende in piazza, per difendere il clima e il lavoro

Il 27/3 i Comuni saranno convocati al Mise. Verruzzi: «Attraverso Uncem ho chiesto e chiederò l’allargamento della delegazione». Durante il “Global strike for future” decine di imprese e cittadini hanno manifestato a Pomarance per difendere questa fonte rinnovabile dal taglio incentivi deciso dal Governo

237
0
CONDIVIDI

Lo sciopero globale in difesa del clima indetto sulle orme della 16enne attivista svedese Greta Thunberg è stato un successo fragoroso, con l’Italia che ha addirittura marcato il record mondiale di città partecipanti (241, davanti alle 216 francesi e 203 tedesche) e la Toscana non è stata da meno: circa 10mila ragazze e ragazzi  hanno manifestato oggi in piazza Santa Croce a Firenze, e altre migliaia si sono radunate tra Pisa, Grosseto, Carrara, Viareggio, Lucca, Livorno, Arezzo, Prato ma anche in tanti altri centri minori.

Per i Comuni geotermici toscani quella di oggi è stata una giornata particolarmente significativa per portare avanti la battaglia contro il taglio agli incentivi alla geotermia deciso dal Governo, perché in parallelo al “Global strike for future” – cui anche il movimento GeotermiaSì ha aderito – decine di imprenditori e lavoratori delle aree geotermiche toscane si sono dati appuntamento per manifestare a Pomarance, in occasione della tappa prevista dalla celebre corsa ciclistica Tirreno-Adriatico…continua