Home lavoro TIM e Infratel: a Monterotondo Marittimo arriva la fibra super-veloce. Uno dei...

TIM e Infratel: a Monterotondo Marittimo arriva la fibra super-veloce. Uno dei primi esempi in Italia di integrazione di reti.

Il Comune del Grossetano è uno dei primi esempi a livello nazionale di accordo per l’utilizzo e l’integrazione delle reti realizzate da entrambi gli operatori, con la finalità di fornire i servizi in tecnologia FTTH (Fiber to The Home)

90
0
CONDIVIDI

Il Comune del Grossetano è uno dei primi esempi a livello nazionale di accordo per l’utilizzo e l’integrazione delle reti realizzate da entrambi gli operatori, con la finalità di fornire i servizi in tecnologia FTTH (Fiber to The Home)


La fibra super-veloce arriva a Monterotondo Marittimo. Il Comune del Grossetano è uno dei primi esempi a livello nazionale di accordo fra TIM ed Infratel Italia (l’azienda “in house” del Ministero dello Sviluppo Economico) per l’utilizzo e l’integrazione delle reti realizzate da entrambi gli operatori, con la finalità di fornire i servizi in tecnologia FTTH (Fiber to The Home) a cittadini, aziende e alla stessa pubblica amministrazione della cittadina toscana.
Si tratta di una tecnologia che prevede il collegamento in fibra ottica fino a casa del cliente, consentendo in questo modo velocità fino a 1 Gigabit/s in download, che rappresenta il massimo delle performance oggi realizzabili in termini di banda ultralarga.
TIM si collega alla rete Infratel Italia attivando la fibra ottica fino al “punto di consegna” presso la centrale di Monterotondo Marittimo. A monte di tale collegamento, TIM ha messo a disposizione la tecnologia evoluta del proprio backbone ad alta velocità. Per la parte finale del collegamento fino a casa del cliente, Infratel ha la possibilità di utilizzare le infrastrutture esistenti.
Questi impegni consentono la disponibilità di infrastrutture sempre più moderne e in grado di offrire servizi tecnologicamente evoluti, in linea con la strategia aziendale che ha l’obiettivo di dare impulso alla trasformazione digitale del Paese.
La nuova rete in fibra ottica FTTH, infatti, abilita i servizi digitali che caratterizzano la “città intelligente”, come ad esempio quelli per ottimizzare i trasporti, la mobilità urbana e la sicurezza; prevedere i volumi di persone durante gli eventi e gli itinerari seguiti dai turisti, modulandone l’offerta, e monitorare l’ambiente con soluzioni per il controllo della qualità dell’aria e delle aree verdi.
Per quanto riguarda invece l’entertainment, con la fibra sarà possibile accedere a contenuti video di pregio anche in HD oltre al gioco in streaming su smartphone, tablet e smart TV.
Grazie ancora all’Internet super-veloce, le imprese inoltre potranno accedere al mondo delle soluzioni professionali quali ad esempio lo smart working, la unified communication, la videosorveglianza in HD e i servizi di cloud computing aziendali, come le applicazioni software as a service.
“Quello di Monterotondo è un importante e innovativa relatà di integrazione delle reti di TIM e di Infratel” – ha dichiarato il Direttore Rete TIM Centro Italia Stefano Gigli – che consente di valorizzare il backbone tecnologicamente all’avanguardia di TIM e gli investimenti realizzati localmente da entrambi gli operatori per lo sviluppo della tecnologia FTTH, che permette di portare nelle abitazioni banda ultra larga fino a un Gigabit al secondo. Si tratta di una iniziativa, sviluppata in collaborazione con il Comune di Monterotondo Marittimo, che conferma il ruolo primario di TIM nello sviluppo delle nuove autostrade informatiche, realizzabili con diverse e complementari soluzioni tecnologiche e con l’integrazione sinergica di investimenti pubblici e privati. L’obiettivo è abilitare la digitalizzazione dei processi e dei servizi per i cittadini, le imprese e gli Enti Pubblici, l’evoluzione delle Smart Cities e la complessiva modernizzazione del Paese”.
“Siamo impegnati nell’infrastrutturazione digitale in tutto il Paese – ha commentato il Responsabile Relazioni Istituzionali di Infratel Guido Citerni di Siena -. Grazie a questo particolare intervento, realizzato da Infratel Italia e TIM, è possibile attivare e rendere disponibili anche a Monterotondo i servizi a banda ultralarga fino ad 1 Giga, un’infrastruttura che consente innumerevoli vantaggi per cittadini e imprese, in gran parte del territorio comunale”.

Il sindaco di Monterotondo Marittimo, Giacomo Termine, con soddisfazione ha così commentato: “Un ottimo risultato per il nostro territorio. – dice il sindaco – parliamo di un’infrastruttura ormai indispensabile per fare il salto di qualità in termini di servizi ma anche di opportunità per le nostre aziende e famiglie. Soprattutto in questo periodo di distanziamento sociale si è ben percepito in tutta Italia quanto la connettività sia fondamentale nella vita quotidiana, nel lavoro così come nell’istruzione. Adesso dobbiamo pensare anche alle zone rurali non ancora raggiunte dalla fibra, e ci impegneremo in questa direzione. Ma avere la quasi totalità del comune di Monterotondo Marittimo servito da internet veloce, con il massimo di performance realizzabili con la banda ultralarga, è sicuramente per noi un importante obiettivo raggiunto, in termini di qualità della vita, di vivibilità e attrattività del nostro territorio e di conseguenza di lotta allo spopolamento. Internet veloce, consente di rivalutare i piccoli centri di periferia, un tempo abbandonati per esigenze di lavoro: oggi possono riacquistare valore come luogo ideale dove vivere e lavorare.”