Home Geotermia News Si alza oggi il sipario sulla X edizione del Festival delle colline...

Si alza oggi il sipario sulla X edizione del Festival delle colline geotermiche

Dopo le sofferenze della pandemia un invito a “ricominciare” con «un’attenzione particolare ai nostri territori, valorizzandone le bellezze incredibili»

200
0
CONDIVIDI

Dopo le sofferenze della pandemia un invito a “ricominciare” con «un’attenzione particolare ai nostri territori, valorizzandone le bellezze incredibili»


Il Festival delle Colline Geotermiche – realizzato da Officine Papage con la direzione artistica di Marco Pasquinucci e quella organizzativa di Annastella Giannelli – festeggia la sua X edizione proponendo un viaggio teatrale dall’Inferno al Paradiso, nella stessa terra selvaggia che ispirò a Dante nella stesura della Divina Commedia.

Dopo oltre un anno di crisi sanitaria ed economica «questa decima edizione del Festival è un invito ad un “ricominciare” non dal punto in cui la pandemia ci ha interrotto, non come se nulla fosse successo, ma un “ricominciare” mettendo a valore quello che questo impensabile e terribile periodo ci ha comunque fatto vedere: senso, ascolto, relazione, pazienza», spiega Pasquinucci.

Quest’edizione del Festival si svolgerà dunque con «un’attenzione particolare ai nostri territori, valorizzandone le bellezze incredibili, sommando l’arte alla bellezza naturale in un effetto di amplificazione reciproca, ma anche, grazie all’impegno e alla volontà delle Amministrazioni e delle imprese private, al restituire ai pubblici – attraverso il teatro – alcuni spazi chiusi, inaccessibili, che diventano per una sera palcoscenici inconsueti e incredibili, ricchi di senso e significato. Luoghi che si aprono, attraverso l’arte, per essere conosciuti e riconosciuti. Come anni fa la meravigliosa Arena Geotermica della centrale tre di Larderello, quest’anno il Festival arriva in un luogo ricco di fascino e anche di tensioni all’interno della discarica di Pomarance».

Al centro del Festival ci sarà come sempre il meglio del teatro contemporaneo italiano, tra novità e repertorio, con un’articolata kermesse che torna a portare colore nell’estate della Toscana dal cuore caldo grazie al sostegno di Ministero della Cultura, Regione Toscana, Comune di Pomarance, Comune di Castelnuovo V.C., Comune di Monteverdi M.mo, Comune di Monterotondo M.mo, Fondazione Cassa di Risparmio di Volterra, Enel Green Power.