Home Geotermia News Quale sarà il futuro della geotermia italiana?

Quale sarà il futuro della geotermia italiana?

Mentre fra poco più di un anno diventerà operativo il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima, presentato dal primo Governo Conte ad inizio 2019, manca ancora una stesura definitiva del decreto FER2 dedicato ad alcune energie rinnovabili, uno dei tasselli fondamentali per consentire al sistema Italia di affrontare tutti gli obiettivi di sostenibilità del Piano.

971
0
CONDIVIDI

Mentre fra poco più di un anno diventerà operativo il Piano Nazionale Integrato Energia e Clima, presentato dal primo Governo Conte ad inizio 2019, manca ancora una stesura definitiva del decreto FER2 dedicato ad alcune energie rinnovabili, uno dei tasselli fondamentali per consentire al sistema Italia di affrontare tutti gli obiettivi di sostenibilità del Piano. Per questo il coordinamento Fonti Rinnovabili Efficienza Energetica (Free) i cui soci rappresentano 27 associazioni e istituzioni del settore energetico rinnovabile e circa 4.000 aziende che occupano 150.000 persone, lo scorso mese si è rivolto con una lettera direttamente al Ministro Stefano Patuanelli del Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) ricordando l’importanza di varare al più presto il decreto “FER2” per l’incentivazione dell’energia elettrica prodotta dalle suddette fonti rinnovabili: “è essenziale che anche in Italia all’inizio del prossimo anno diventino operative le misure di incentivazione di tecnologie innovative come le bioenergie, la geotermia e il solare termodinamico, per le quali esistono in Italia importanti filiere industriali”…continua