Home Cosvig Nella centrale geotermica Nuova Larderello un’arena unica al mondo

Nella centrale geotermica Nuova Larderello un’arena unica al mondo

610
0
CONDIVIDI
Grazie al Comune di Pomarance e a EGP, all’interno della vecchia torre di raffreddamento è stato realizzato uno spazio per spettacoli a cielo aperto, che può contenere fino a 300 persone

Fonte: Geotermia News

Autore: Redazione

Il primo anno di Fra Terra e Cielo come Festival delle colline geotermiche – che unisce i Comuni di Pomarance, Castelnuovo Val di Cecina e Monterotondo Marittimo – sta per terminare, dopo un’estate ricca di successi, con l’Amleto che andrà in scena alle Biancane di Monterotondo Marittimo domenica 27 agosto, alle 21.30. Ma la rassegna teatrale lascerà dietro di sé un’eredità importante: un’arena per spettacoli, eventi e manifestazioni del territorio dell’alta Val di Cecina realizzata a Larderello da Enel Green Power in collaborazione con il Comune di Pomarance, nell’area della centrale geotermica Nuova Larderello (già Larderello 3).

Un’arena che è stata utilizzata in anteprima proprio per Fra Terra e Cielo e che si distingue per le sue caratteristiche uniche: come spiega Enel Green Power in una nota, sorge all’interno della vecchia torre di raffreddamento la cui parte superiore è stata demolita, mentre il basamento e l’opera inferiore sono stati mantenuti e ristrutturati per dare forma a una grande arena all’interno della quale sorge un ampio spazio per spettacoli a cielo aperto, che può contenere fino a 300 persone. Si tratta di un’arena che riesce così ad unire un’acustica ottima – grazie all’ambiente delimitato dalle pareti basse della torre di raffreddamento – con uno scenario suggestivo, che unisce elementi di archeologia industriale a una moderna concezione di teatro contemporaneo: un investimento da parte di Enel Green Power per dotare uno dei territori simbolo della geotermia nel mondo di uno spazio che fosse identificativo di questa energia pulita e rinnovabile, che è stato possibile realizzare grazie alla collaborazione con il Comune di Pomarance e con il sindaco Loris Martignoni, da anni impegnati per la valorizzazione storica, culturale e artistica dell’area geotermica. 

«Siamo molto soddisfatti di aver realizzato questa opera unica al mondo – ha dichiarato Massimo Montemaggi, responsabile geotermia Enel Green Power – ci auguriamo possa diventare un punto di riferimento per l’arte e per la cultura in Toscana e in Italia. Insieme al Comune di Pomarance, che ringraziamo per la collaborazione, organizzeremo un momento di inaugurazione e presentazione ufficiale per illustrare tutte le potenzialità di questo luogo».