Home formazione La gestione delle risorse energetiche si studia a Larderello, grazie alla geotermia

La gestione delle risorse energetiche si studia a Larderello, grazie alla geotermia

Gli studenti del master SAFE in visita al museo, al pozzo dimostrativo e alla centrale di Valle Secolo

351
0
CONDIVIDI

Gli studenti del master SAFE in visita al museo, al pozzo dimostrativo e alla centrale di Valle Secolo


Gli studenti del master in “Gestione delle risorse energetiche” organizzato per la XXII volta da SAFE – organizzazione indipendente composta da un network di oltre 200 tra istituzioni, aziende, enti di ricerca, associazioni di categoria e società di consulenza – hanno fatto tappa a Larderello per carpire i segreti del più antico complesso geotermico del mondo.

Accompagnati dal responsabile del percorso formativo Mirko Brinoni e accolti da Giorgio Simoni di Enel Green Power, gli studenti hanno visitato la “capitale della geotermia” facendo tappa al Museo della Geotermia, per poi spostarsi al pozzo dimostrativo e alla centrale di Valle Secolo, dove si è svolta la visita tecnica della sala controllo e dell’edificio turbina-alternatore.

«Ringraziamo Enel Green Power per la disponibilità e la professionalità dimostrate – commenta il presidente di SAFE, Raffaele Chiulli – la nostra realtà si propone come partner qualificato e affidabile per creare valore attraverso iniziative mirate alla condivisione della conoscenza e allo sviluppo delle competenze, favorendo l’incontro tra giovani risorse qualificate e imprese, realizzando e coordinando tutte le attività, dall’assessment iniziale fino al placement presso aziende ed istituzioni. Il master in “Gestione delle risorse energetiche”, che SAFE realizza da oltre 20 anni con la partecipazione di docenti altamente qualificati e delle più importanti realtà imprenditoriali e istituzionali, fornisce a giovani risorse solide basi di conoscenze tecniche e competenze manageriali, per prepararle ad essere immediatamente operative nel mondo del lavoro».

Non a caso i partecipanti hanno espresso soddisfazione per questa visita che ha consentito di soffermarsi su tutti gli aspetti tecnici, con particolare riferimento alla sicurezza, l’innovazione e la sostenibilità, della produzione di energia elettrica grazie al vapore contenuto nel cuore della terra.

Interessanti anche gli aspetti relativi ai cosiddetti usi plurimi, con particolare riferimento all’utilizzo del calore, e alle attività di Enel Green Power in termini di innovazione tecnologica, formazione professionale e promozione di una vera e propria cultura della sicurezza sui luoghi di lavoro.