Home Geotermia News Geotermia: È iniziato il World Geothermal Congress 2020+1

Geotermia: È iniziato il World Geothermal Congress 2020+1

Il più grande ed importante evento globale in ambito geotermico al mondo torna con una formulazione ibrida-online, il clou previsto a Reykjavik ad ottobre

113
0
CONDIVIDI

Il più grande ed importante evento globale in ambito geotermico al mondo torna con una formulazione ibrida-online, il clou previsto a Reykjavik ad ottobre


Dalla capitale islandese Reykjavik ha preso ufficialmente il via (online) il World Geothermal Congress 2020+1, ovvero il più grande ed importante evento globale in ambito geotermico: pianificato dal 2014 e inizialmente previsto per l’autunno 2020, il World Geothermal Congress è slittato alla primavera di quest’anno ma in compenso si presenta con un programma misto online-in presenza per valorizzare al meglio i contenuti proposti.

«Abbiamo lavorato duramente nelle ultime settimane e mesi e abbiamo lanciato un nuovo sito web per il congresso – commenta Bjarni Pálsson, presidente del comitato organizzatore del Congresso e responsabile Geotermia alla Landsvirkjun, la compagnia elettrica nazionale dell’Islanda – Lì troverete tutti i dettagli relativi al nuovo formato dell’evento, compresa l’ampia agenda del programma, i dettagli sull’allestimento, i relatori, il programma sociale e tutte le cose che rendono il World Geothermal Congress il grande luogo di incontro per la comunità geotermica globale. Speriamo di impegnarci con tutti voi nei prossimi mesi e di vedervi a Reykjavik in ottobre».

Il clou del Congresso infatti è previsto dal 24 al 27 ottobre 2021, quando è in programma la kermesse in presenza, se i dati sanitari lo permetteranno; nel frattempo, l’evento di lancio gratuito del 30 marzo (di cui presto sarà disponibile online la registrazione, per quanti non hanno potuto seguirlo in diretta) ha già visto alternarsi relatori di spicco tra cui Kadri Simson, commissario europeo per l’Energia e Thórdís Kolbrún Gylfadóttir, ministro del Turismo, dell’industria e dell’innovazione dell’Islanda.

Da qui partiranno sette mesi ricchi di sessioni virtuali dedicate alla geotermia – per il programma: https://www.wgc2020.com/programme/ – e la formulazione ibrida-online permetterà di condividerne i contenuti verso un pubblico assai più ampio di quello tradizionalmente richiamato dal Congresso.

«Questa impostazione – concludono da Reykjavik – crea un’esperienza e un valore completamente nuovi, dato che tutte le oltre 1.800 presentazioni saranno disponibili online per un minimo di 12 mesi. Mai prima d’ora abbiamo avuto questo livello di accesso allo stato della conoscenzaM e, naturalmente, l’evento programmato in loco/ibrido dal 24 al 27 ottobre 2021 completerà il tutto di persona, per quanto possibile».