Home Geotermia News Dal DTE2V una marcia in più per partecipare al premio Start Cup...

Dal DTE2V una marcia in più per partecipare al premio Start Cup Toscana

Il distretto gestito da CoSviG supporta i propri aderenti nella competizione che premia le migliori iniziative imprenditoriali ad elevato contenuto tecnologico

107
0
CONDIVIDI

Il distretto gestito da CoSviG supporta i propri aderenti nella competizione che premia le migliori iniziative imprenditoriali ad elevato contenuto tecnologico


Il Distretto Tecnologico regionale Energia ed Economia Verde (DTE2V), che vede come soggetto gestore il Consorzio per lo Sviluppo delle Aree Geotermiche (CoSviG), si mette a disposizione dei propri aderenti – tutti soggetti appartenenti al mondo della ricerca e delle imprese che operano a vario titolo nelle filiere energetiche e dell’economia verde toscana – per supportare l’accesso all’edizione 2019 del premio Start Cup Toscana: spesso c’è chi ha un’ottima idea ma non sa come trasformarla in un progetto di successo, ed è proprio per dare un concreto incentivo alla crescita di nuove imprese che si trovano nello stadio di startup che nasce il premio.

Si tratta di una competizione che premia le migliori iniziative imprenditoriali ad elevato contenuto tecnologico e provenienti dal mondo della ricerca ed offre la possibilità di trasformare un’idea in un’impresa, con il supporto di attività formative, con l’assistenza nella redazione del business plan e con premi in denaro; l’edizione 2019 del premio è organizzata dall’Università di Pisa, in collaborazione con l’Università di Siena, l’Università di Firenze, la Scuola Superiore Sant’Anna, la Scuola Normale Superiore, la Scuola IMT e l’Istituto Universitario di Studi Superiori di Pavia con il supporto finanziario della Regione Toscana (e con la collaborazione di PNI – Premio Nazionale per l’Innovazione, di cui la Start Cup Toscana rappresenta la fase regionale).

Come spiegano dal DTE2V il premio Start Cup Toscana si rivolge a soggetti che hanno maturato idee imprenditoriali basate su attività di ricerca scientifica e tecnologica e che: aspirano a costituire un’impresa; hanno costituito un’impresa dopo il 1° gennaio 2019; hanno costituto un’impresa nel 2018 ma hanno dichiarato l’inizio attività dopo il 1° gennaio 2019 o non l’hanno ancora dichiarata. Per partecipare alla competizione i gruppi dovranno presentare un Executive Summary e il Business Plan della propria idea imprenditoriale, con le proposte che dovranno far riferimento ad uno o più ambiti tecnologici/di mercato indicati di seguito: 1) Life Science; 2) ICT; 3) Cleantech & Energy; 4) Industrial.

La documentazione, redatta secondo i format disponibili on-line, dovrà essere trasmessa tramite il portale web accessibile al link https://www.startcup.it/editions/toscana2019 entro le ore 12 di lunedì 30 settembre 2019, e il Distretto Tecnologico regionale Energia ed Economia Verde può «supportare i propri aderenti nella presentazione delle domande» (per info: segreteria@dte-toscana.it).

I migliori piani d’impresa selezionati saranno invitati a partecipare all’evento finale della Start Cup Toscana 2019, che si terrà il 25 ottobre 2019 presso l’Aula magna del Polo Fibonacci dell’Università di Pisa: in quell’occasione la giuria determinerà i vincitori del concorso, integrando la valutazione del business plan con la valutazione dell’esposizione orale dei progetti finalisti.

I vincitori parteciperanno di diritto al “Premio Nazionale per l’Innovazione”, in programma a Catania il 28 e 29 novembre 2019, e potranno ricevere dei premi in denaro messi a disposizione dagli enti promotori: 5.000 euro per il 1° classificato, 3.500 euro per il 2° e 2.000 per il 3°.