Home Geotermia News Chiusdino, il teleriscaldamento geotermico arriverà anche a Montalcinello

Chiusdino, il teleriscaldamento geotermico arriverà anche a Montalcinello

Un investimento da oltre 2 milioni di euro, grazie all’accordo tra Enel e Comune. Soddisfatta la sindaca Bartaletti: «Realizzare un’opera del genere per circa 100 utenti rappresenta in primis un intervento di natura sociale e sensibilità verso il territorio»

82
0
CONDIVIDI

Presto il teleriscaldamento geotermico fornire un approvvigionamento di calore sicuro e rinnovabile a Chiusdino, e in particolare anche alla piccola frazione di Montalcinello.

Antico borgo risalente al X secolo, oggi Montalcinello è alla periferia del Comune di Chiusdino – dove l’industria geotermica si coniuga con alcune delle più apprezzate destinazioni turistiche dell’area, come l’abbazia di San Galgano –, tra le più lontane dal capoluogo, che deve fare i conti con i piccoli disagi quotidiani che questo comporta: tutti i principali servizi (scuola, posta, banca) sono oggi nel capoluogo.

Ai confini della frazione rimangono invece le centrali geotermiche installate nel contiguo Comune di Radicondoli, e in particolare «una centrale costruita tanti anni fa e dunque con una struttura molto diversa rispetto a quella realizzata nel nostro Comune che sembra quasi una villetta, qualcosa di eccezionale», spiega la sindaca Luciana Bartaletti, che le elezioni comunali hanno appena confermato per il quarto mandato. Da qui la spinta per realizzare il teleriscaldamento, come forte fattore qualificante per la frazione di Montalcinello…continua